25 NOVEMBRE: DALLE PAROLE AI FATTI

Il Coordinamento dei centri antiviolenza dell’Emilia-Romagna si esprime sul documento emesso dalla Conferenza Stato Regione

Il prossimo 25 novembre ricorre la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. In tutta Italia, manifestazioni e iniziative attestano che moltissime donne e uomini vogliono dire basta alla violenza maschile: troppe donne anche nel nostro paese continuano a essere maltrattate, stuprate, uccise, con una drammatica continuità.

In questa occasione il Coordinamento dei centri antiviolenza dell'Emilia-Romagna, così come ha fatto anche la rete D.i.Re, intende lanciare un appello alla politica e alle istituzioni. Oltre che attestare la propria solidarietà con le donne in vari eventi e celebrazioni, che cosa sta facendo il nostro paese per prevenire e contrastare la violenza sulle donne? Gli eventi degli ultimi giorni ci dicono che la situazione non solo non sta progredendo, ma che addirittura si rischia di assistere a un eclatante passo indietro. Le più importanti istituzioni internazionali hanno valorizzato le specificità che caratterizzano il lavoro e le competenze delle operatrici dei centri antiviolenza, nati dal movimento politico delle donne: il nostro Governo intende azzerarli. 

Per saperne di più, leggi qui.