Doppio appuntamento con Non per amore, lo spettacolo che indaga i sentimenti che portano alla violenza, la relazione con il desiderio e l'ossessione del possedere. Il progetto è stato realizzato da Festina Lente Teatro e Vagamonde, con la regia di Andreina Garella. 

Promosso dal Comitato Unico di Garanzia dell'Università di Parma, è rivolto a tutte le studentesse e gli studenti per sensibilizzare sul tema della violenza contro le donne. Il biglietto ha un costo simbolico di due euro e l'intero ricavato verrà devoluto alla nostra Associazione. 

Vi aspettiamo il 30 aprile alle 18:00 e in preplica alle 21 presso il Teatro Due.

Non mancate!

nonperamore 30aprile

Ancora nessuna tutela per le donne vittime di violenza, nonostante l'introduzione nel decreto attuativo del Jobs Act - D.lgs. 80/2015 - del congedo per le donne vittime di violenza che intraprendono percorsi di protezione.

La legge prevede per le lavoratrici dipendenti sia pubbliche che private, e per le collaboratrici a progetto, inserite in percorsi di protezione relativi alla violenza di genere, il diritto di astenersi dal lavoro per motivi connessi al loro percorso di protezione per un periodo massimo di tre mesi. 

Dopo otto mesi dall'entrata in vigore del decreto tale diritto è ancora scritto sulla carta ma non è esigibile.

Per saperne di più, clicca qui.

 Si tratta del secondo femicidio in regione nel 2016

Liliana Bartolini, 51 anni, è stata trovata uccisa martedì notte, a Molinella. Stando alle ultime indagini, a ucciderla è stato il marito Andrea Balboni, di 52 anni, che ha confessato. Si tratta del secondo femicidio in regione del 2016. Secondo i dati raccolti dalla Casa delle donne per non subire violenza di Bologna, i femicidi in regione nel 2015 sono stati 11, mentre i tentati femicidi 3.

Nella sua confessione Balboni ha raccontato di essere stato addirittura aggredito dalla donna, arrabbiata per un tradimento, e che nella colluttazione, un coltello – che non si trova – è finito col piantarsi nella gola di lei. La tipica versione degli autori che rigettano la responsabilità della violenza sulla vittima. Nei cosiddetti litigi sono sempre le donne però a finire ammazzate. Invece, la storia da raccontare assomiglia a quelle delle tante donne che ogni anno muoiono in Italia. Donne uccise non da un misterioso aggressore o da uno sconosciuto ma dai loro mariti, dai loro compagni, da chi diceva di amarle.

Per continuare a leggere, cliccare qui.

5 X 1000

IL TUO 5 PER MILLE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE


La lotta contro la violenza sulle donne e i bambini non vi costa nulla: anche quest'anno è possibile devolvere il 5 per mille del reddito a sostegno delle attività del Centro Antiviolenza, indicando, senza costi, il nostro codice fiscale:

C.F. 92041270346

5x1000nuovo

  

Devolvi il tuo 5x1000 alla nostra Associazione. Grazie al tuo contributo aiuteremo donne in difficoltà a causa di maltrattamenti e le/i loro bambine/i. daremo loro sostegno e appoggio, offriremo colloqui di accoglienza e percorsi individuali per l'uscita dalla violenza, consulenze legali e psicologiche e metteremo a disposizione case rifugio, anche in emergenza.

Una piccola azione che può cambiare molte vite!

Portaci con te

Sostieni l'Associazione Centro Antiviolenza di Parma!


Con uno dei nostri gadget, infatti, non solo farai un regalo nuovo e colorato alle persone che ti stanno accanto, ma aiuterai anche le donne che si rivolgono alla nostra associazione con le /i loro bambine/i.

Si tratta di pensieri semplici ed economici: tazze, t-shirt, shopper, calamite e i nostri ricettari.

Per informazioni scrivete all'indirizzo acavpr@libero.it oppure telefonate al numero 0521/238885

 

 

 

Tanti colori e taglie diverse: con una donazione minima di 12 euro riceverai una delle nostre splendide t-shirt tshirt

 

Un piccolo pensiero per far del bene: con una donazione di 3,50 euro puoi scegliere una delle nostre coloratissime calamite

calamite
Con una donazione minima di 10 euro riceverai una delle nostre bellissime tazze tazze
Con una donazione minima di 5 euro, il nostro ricettario sarà tuo 20151214 105758

 

Utili e belle: le nostre shoppers sono irresistibili! Saranno tue con una donazione minima di 6 euro

20151214 105631

 

Diventa volontaria
volontarie L’Associazione ha sempre bisogno di nuove volontarie da inserire nel proprio organico. Il volontariato è una risorsa fondamentale per le associazioni che operano nel sociale come la nostra. Se vuoi diventare una di noi manda una email a acavpr@libero.it oppure chiamaci allo 0521 238885 e sarai ricontattata per un colloquio conoscitivo.